Blog

Millennials come professionisti: Tradizione e progresso tecnologico nel lavoro.

di Andrea Vara
Assistant Copywriter

Millennials come professionisti: Tradizione e progresso tecnologico nel lavoro

Le tecnologie, la società e i mezzi di comunicazione si evolvono, nascono nuove professioni e, oggi, anche i lavori più noti, che continuano ad avere sempre un'importante valenza, devono approcciarsi all'avanzamento tecnologico/digitale. E in effetti sta succedendo. A partire dagli ambienti lavorativi meno predisposti, come le scuole, volenti o nolenti anche gli insegnanti stanno abbracciando i nuovi utilizzi della tecnologia.

Nonostante i più tadizionalisti vedano con cattivo occhio le così dette “Classi Digitali”, molti altri ritengono necessarie le notifiche di assenza inviate via App ai genitori, le lezioni di storia con simulazioni video, lo svolgimento di esercitazioni interattive, i video tutorial e via dicendo.

Ma perché questa scissione netta fra tradizione e tecnologia? E soprattutto, chi sta per l'una e chi per l'altra? È storia vecchia dire che il progresso tecnologico ha i suoi Pro e i suoi Contro, ma è importante sapere che , nella maggior parte dei casi, la faida tra il vecchio e il nuovo viene portata avanti tra professionisti affermati della passata generazione e i giovani neo-laureati/specializzati che si immergono nel nuovo mondo del lavoro portando con sé gli strumenti a loro familiari.

Professioni come il medico, vedono 8 lavoratori su 10 di classe '90. Dunque, gli ospedali e le cliniche che vedono in corsia i Millennials in camice bianco, sono anch'essi influenzati dall'uso della tecnologia, che i giovani ritengono possa aiutare a migliorare il loro lavoro. Può essere infatti utile per consultazioni rapide, per rimanere in contatto con i colleghi, per non parlare delle bio-tecnologie che aiutano nello specifico il lavoro pratico.

Ma i millennials hanno avuto un buon intuito e non si sono limitati all'utilizzo dei dispositivi digitali per facilitarsi il proprio lavoro, ma addirittura per rivoluzionarlo anche in merito al rapporto con i pazienti. Sono ormai molto diffuse le app e i forum dove ci si può mettere in contatto con più dottori, anche lontani dall'utente, per ricevere consulenza e informazioni senza dover recarsi nei loro studi e attendere per ore il proprio turno.

Alcuni centri sanitari hanno anche sviluppato dei programmi per seguire i pazienti tramite lo smartphone o appositi devices, e tenersi aggiornati reciprocamente su eventuali terapie.
Questo vale anche per chi lavora in giurisprudenza, economia o ingegneria, e per chi magari si vede confinato a lavorare tra le quattro mura del suo ufficio e con il semplice utilizzo di dispositivi digitali si può avvicinare all'industria 4.0 ed affacciarsi su un orizzonte lavorativo sempre più in espansione.

I millennials hanno il grande compito di rinnovare le classiche prassi lavorative inserendo la fondamentale componente digitale, senza però trascura l'aspetto umano che (fortunatamente) è ancora oggi essenziale.